lifePR
Pressemitteilung BoxID: 687581 (PostFinance AG)
  • PostFinance AG
  • Mingerstrasse 20
  • 3030 Bern
  • https://www.postfinance.ch
  • Ansprechpartner
  • Johannes Möri
  • +41 (79) 35408-39

Accordo raggiunto tra PostFinance e le parti sociali

Procedura di consultazione

(lifePR) (Bern, ) .
- Nella prossima estate PostFinance esternalizzerà l’elaborazione dei giustificativi a SPS.
- Sono stati condotti colloqui con entrambe le parti sociali per discutere delle condizioni quadro.
- Sono state concordate ampie misure di attenuazione.

A metà novembre 2017 PostFinance ha comunicato la volontà di attuare, il prossimo anno, quattro misure del suo programma strategico Victoria. Una di queste misure è l’esternalizzazione dell’elaborazione dei giustificativi alla società del gruppo Swiss Post Solutions (SPS). Nelle settimane passate, PostFinance e le due parti sociali con diritto di firma, vale a dire l’associazione del personale transfair e il sindacato syndicom, hanno condotto dei colloqui per la definizione concreta delle condizioni quadro relative al trasferimento del settore d’esercizio.

Garanzia salariale, forfait mobilità e giorni di vacanza supplementari

Nel frattempo i colloqui si sono conclusi con esito positivo. Le parti si sono accordate su misure di attenuazione nettamente migliori rispetto alle prestazioni previste per legge e/o nel contratto collettivo di lavoro. La garanzia salariale a partire dal trasferimento a SPS, ad esempio, è stata prolungata da 12 a 21 mesi fino al 29 febbraio 2020. Inoltre, durante questi 21 mesi i collaboratori e le collaboratrici interessati da un cambiamento del luogo di lavoro riceveranno un forfait mobilità pari a 200 franchi al mese. In aggiunta, a causa della grande distanza dal luogo di lavoro, fino al 29 febbraio 2020 i collaboratori e le collaboratrici di Bulle e Bellinzona riceveranno pro rata temporis cinque giorni di vacanza supplementari l’anno.

«Quando le parti sociali trattano con le aziende, talvolta usano il pugno di ferro. Fa parte del gioco. E il fatto che i sindacati non possano dichiararsi sostanzialmente d’accordo con un’esternalizzazione è del tutto comprensibile. Sono quindi tanto più soddisfatta circa la nostra capacità di concordare con i nostri partner sociali misure di compensazione in grado di migliorare la situazione personale dei collaboratori interessati. Questo risultato dimostra che PostFinance è capace di dare seguito contemporaneamente ai propri interessi economici e alla propria responsabilità sociale come datore di lavoro. E si tratta di un aspetto di grande importanza», afferma soddisfatta Gabriela Länger, responsabile Mondo del lavoro di PostFinance.

SPS intende crescere e ha bisogno di personale qualificato

Damian Baer, responsabile SPS Svizzera, afferma: «La gestione dei documenti rappresenta il nostro core business e in questo settore siamo leader del mercato in Svizzera e in altri paesi europei. Nei prossimi anni vogliamo crescere ancora di più. Per questo abbiamo bisogno di collaboratori e collaboratrici altamente qualificati. Sarò quindi estremamente felice se il maggior numero possibile di colleghi e colleghe di PostFinance vorrà accettare la nostra offerta, sostenendoci a partire dalla prossima estate con il loro prezioso know how».

PostFinance AG